Posts by Don Cristiano

There are 224 results found

Istantanee dal sepolcro (vuoto)

Mi metto sulla porta di quel sepolcro vuoto e guardo indietro ai giorni del Compimento di Pasqua.

L’inerzia del mio cuore, della mia mente e del mio corpo rende lunga la digestione del Mistero.

Ci vuole pazienza. Ho bisogno di tempo. È necessario ruminare con lenta costanza.

Una questione d’amore

Commento al Vangelo della Domenica di Pasqua

Appare ad alcuni, facendone una questione d’amore. Sono quelli che l’hanno amato da vicino e che ha amato a Sua volta.
L’incontro con il Risorto passa per la via di un’intimità misteriosa ma reale da accogliere, e da costruire con Lui.
Così, per quanto apparso ad alcuni, è il Risorto di tutti ed è risorto per tutti.

Un utero di Pane.

Sono nato prete dalla frattura del Pane.

Dodici anni fa. I trentatré precedenti, solo una paziente gestazione.

Lo sento ogni volta che tengo tra le mani il Pane, ogni volta che avverto che è quel Pane a tenermi.

Non far l’asino!

In effetti «Domenica del Somaro» suonava decisamente male.
Forse però avrebbe messo meglio a fuoco la questione.

Commento laterale alla Domenica delle Palme. Portare con sé un minimo di ironia.

Giona il profeta: «Cardio Fitness per cuori induriti» – (terza parte) – 
Se Dio è un personal trainer.

Il cammino del discepolo è, dunque, un impegno di continua e convinta umanizzazione. C’è una straordinaria ricchezza e bellezza che portiamo scritta in noi, che opera, che spinge, che ci orienta nel nostro esistere.

In questa forza presente tocchiamo con mano il Dio che si cura di noi e che rende il nostro cuore come il Suo.

Terza di tre meditazioni sulla vicenda di Giona proposte alla Parrocchia Madonna della Speranza di Grottammare (AP)

Giona il profeta: «Cardio Fitness per cuori induriti» – (seconda parte) – 
Le passioni tristi e le patologie di un credente.

Il cuore di Giona è un cuore rancoroso.
C’è un risentimento livido e violento che traspare nel suo modo di rispondere a Dio, di reagire agli eventi e di affrontare gli incontri che è costretto a sostenere.

Il rancore deforma lo sguardo, fa vedere complotti dove non ce ne sono, falsa le intenzioni altrui, si pone con invidia sospettosa nei confronti dell’altro.

Egli scambia il bene con il male e viceversa perché il suo sguardo interiore è malato, letteralmente invidioso

Seconda di tre meditazioni sulla vicenda di Giona proposte alla Parrocchia Madonna della Speranza di Grottammare (AP)

Giona il profeta: «Cardio Fitness per cuori induriti» (prima parte) – 
Una ripulita all’immagine di Dio.

Non ci troviamo di fronte a un Signore dispotico che intende farsi comunque obbedire dal suo servo, piuttosto a un innamorato che ama il suo amato con il desiderio che il loro cuore sia uno solo.
L’amore con cui Dio si dedica a Giona, nello stesso momento in cui lui non solo il profeta lo fugge, ma gli si oppone, ne deforma il volto, tenta di ferirlo se non di colpirlo mortalmente, è sconcertante nella sua forza e nella sua virtù terapeutica.

Prima di tre meditazioni sulla vicenda di Giona proposte alla Parrocchia Madonna della Speranza di Grottammare (AP)

Liberi tutti.

«Avevano paura di lui».
Della sua Libertà. Del Suo Amore.

Il Vangelo chiede l’infinito coraggio di accogliere la sfida della Libertà e la vocazione all’Amore.

È per tutti.
Forse, però, non è da tutti.

Licenza Creative Commons
La Bottega del Vasaio di don Cristiano Mauri
è coperto da Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.

Close

Send this to a friend