Posts by Don Cristiano

There are 219 results found

Giona il profeta: «Cardio Fitness per cuori induriti» – (terza parte) – 
Se Dio è un personal trainer.

Il cammino del discepolo è, dunque, un impegno di continua e convinta umanizzazione. C’è una straordinaria ricchezza e bellezza che portiamo scritta in noi, che opera, che spinge, che ci orienta nel nostro esistere.

In questa forza presente tocchiamo con mano il Dio che si cura di noi e che rende il nostro cuore come il Suo.

Terza di tre meditazioni sulla vicenda di Giona proposte alla Parrocchia Madonna della Speranza di Grottammare (AP)

Giona il profeta: «Cardio Fitness per cuori induriti» – (seconda parte) – 
Le passioni tristi e le patologie di un credente.

Il cuore di Giona è un cuore rancoroso.
C’è un risentimento livido e violento che traspare nel suo modo di rispondere a Dio, di reagire agli eventi e di affrontare gli incontri che è costretto a sostenere.

Il rancore deforma lo sguardo, fa vedere complotti dove non ce ne sono, falsa le intenzioni altrui, si pone con invidia sospettosa nei confronti dell’altro.

Egli scambia il bene con il male e viceversa perché il suo sguardo interiore è malato, letteralmente invidioso

Seconda di tre meditazioni sulla vicenda di Giona proposte alla Parrocchia Madonna della Speranza di Grottammare (AP)

Giona il profeta: «Cardio Fitness per cuori induriti» (prima parte) – 
Una ripulita all’immagine di Dio.

Non ci troviamo di fronte a un Signore dispotico che intende farsi comunque obbedire dal suo servo, piuttosto a un innamorato che ama il suo amato con il desiderio che il loro cuore sia uno solo.
L’amore con cui Dio si dedica a Giona, nello stesso momento in cui lui non solo il profeta lo fugge, ma gli si oppone, ne deforma il volto, tenta di ferirlo se non di colpirlo mortalmente, è sconcertante nella sua forza e nella sua virtù terapeutica.

Prima di tre meditazioni sulla vicenda di Giona proposte alla Parrocchia Madonna della Speranza di Grottammare (AP)

I will survive

Non c’è speranza.

Per nessuno. Lei, Lui, tutti loro.
Il gelo della morte li avvolge in un’impasse che ha i contorni di una tomba. In un modo o nell’altro lei è finita, lui è stroncato, loro hanno un piede nella fossa.

Ma Lui si rialza.

Pensieri sul Vangelo della Penultima domenica dopo l’Epifania.

Licenza Creative Commons
La Bottega del Vasaio di don Cristiano Mauri
è coperto da Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.

Close

Send this to friend