Category "Meditazioni"

There are 29 results found

Giona il profeta: «Cardio Fitness per cuori induriti» – (terza parte) – 
Se Dio è un personal trainer.

Il cammino del discepolo è, dunque, un impegno di continua e convinta umanizzazione. C’è una straordinaria ricchezza e bellezza che portiamo scritta in noi, che opera, che spinge, che ci orienta nel nostro esistere.

In questa forza presente tocchiamo con mano il Dio che si cura di noi e che rende il nostro cuore come il Suo.

Terza di tre meditazioni sulla vicenda di Giona proposte alla Parrocchia Madonna della Speranza di Grottammare (AP)

Giona il profeta: «Cardio Fitness per cuori induriti» – (seconda parte) – 
Le passioni tristi e le patologie di un credente.

Il cuore di Giona è un cuore rancoroso.
C’è un risentimento livido e violento che traspare nel suo modo di rispondere a Dio, di reagire agli eventi e di affrontare gli incontri che è costretto a sostenere.

Il rancore deforma lo sguardo, fa vedere complotti dove non ce ne sono, falsa le intenzioni altrui, si pone con invidia sospettosa nei confronti dell’altro.

Egli scambia il bene con il male e viceversa perché il suo sguardo interiore è malato, letteralmente invidioso

Seconda di tre meditazioni sulla vicenda di Giona proposte alla Parrocchia Madonna della Speranza di Grottammare (AP)

Giona il profeta: «Cardio Fitness per cuori induriti» (prima parte) – 
Una ripulita all’immagine di Dio.

Non ci troviamo di fronte a un Signore dispotico che intende farsi comunque obbedire dal suo servo, piuttosto a un innamorato che ama il suo amato con il desiderio che il loro cuore sia uno solo.
L’amore con cui Dio si dedica a Giona, nello stesso momento in cui lui non solo il profeta lo fugge, ma gli si oppone, ne deforma il volto, tenta di ferirlo se non di colpirlo mortalmente, è sconcertante nella sua forza e nella sua virtù terapeutica.

Prima di tre meditazioni sulla vicenda di Giona proposte alla Parrocchia Madonna della Speranza di Grottammare (AP)

Il Vangelo del Regno: «Strada facendo, predicate, dicendo che il regno dei cieli è vicino» (Mt 9, 36 – 10, 15)

Lectio su Mt 9, 1-13 proposta a un gruppo di giovani coppie di Lecco. È la terza di un ciclo sul Vangelo di Mt dal titolo «Il Vangelo del Regno».

Il discepolo è missionario dalla nascita.

Chi crede al Vangelo scopre di essere legato a doppio filo con il destino di ogni uomo. Ad esso è mandato con lo stesso potere di Gesù: annuniciare, guarire, liberare. È mandato senza difese, debole, spoglio, in spirito di gratuità. La Chiesa di oggi lo rispecchia?

Il Vangelo del Regno: «Sono venuto per i peccatori» (Mt 9, 1-13)

Lectio su Mt 9, 1-13 proposta a un gruppo di giovani coppie di Lecco. È la seconda di un ciclo sul Vangelo di Mt dal titolo «Il Vangelo del Regno».

La sovranità di Gesù – la sovranità del Padre, il Regno dei cieli all’opera nel mondo – è un’offerta di misericordia, nella sostanza, gratuita.
Che potere è un potere che si fa compassione e perdono disinteressato? Come si potrà applicare la giustizia? Come si comprenderà ora ciò che è bene e ciò che è male? L’uomo non sarà troppo libero e dunque troppo pericoloso? Che società può stare in piedi fondata sulla misericordia?

Le parabole del Regno e la Speranza cristiana.

Metto a disposizione la registrazione e il testo dell’intervento proposto il 27 novembre 2016 al settore di Lecco dell’Equipe Notre Dame.
Mi hanno chiesto di offrire una riflessione sul tema della speranza cristiana che mettesse in evidenza il suo legame con il quotidiano e le ricadute su di esso.
L’ho sviluppato a partire dalle parabole del Regno del Vangelo di Matteo.

«Misericordia!» – Vestire chi è nudo.

Propongo ad alcuni gruppi di giovani coppie, una serie di riflessioni sul tema della Misericordia evangelica, prendendo spunto da alcuni brani della Scrittura e rileggendo le tradizionali «opere di Misericordia».

Le metto a disposizione anche qui, pensando possano essere utili a molti in questo anno giubilare dedicato in modo speciale a questo tema.

In questo post c’è la terza riflessione della serie.

«Misericordia a buon mercato. Misericordia a caro prezzo» | 4 – Zaccheo.

Gesù di sua libera e sovrana iniziativa entra nel sepolcro di Zaccheo costituito da una vita di ruberie, diffidenze, accumuli e solitudini per buttarlo fuori alla luce di un’esistenza assolutamente nuova.

E Zaccheo crede che quel «oggi» di salvezza che Gesù gli annuncia è il «oggi» di sempre e per sempre, perciò: libero, finalmente, si libera da ciò che ormai è solo un peso come la ricchezza; libero, finalmente, guarda all’altro come a un fratello di cui curarsi e non più da cui difendersi; libero, finalmente, guarda a se stesso non come a uno scarto dell’umanità ma come un bene prezioso.

Quarto brano sul tema della Misericordia

Licenza Creative Commons
La Bottega del Vasaio di don Cristiano Mauri
è coperto da Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.

Close

Send this to friend